domenica, Dicembre 4, 2022
Home > Comunicati > FIRMATO IL CONTRATTO PER IL SETTORE ELETTRICO 2022-2024:LA CIFRA COMPLESSIVA AMMONTA A 243 EURO!

FIRMATO IL CONTRATTO PER IL SETTORE ELETTRICO 2022-2024:LA CIFRA COMPLESSIVA AMMONTA A 243 EURO!

SIGNIFICATIVI GLI AVANZAMENTI NORMATIVI CHE PREDISPONGONO IL CONTRATTO ELETTRICO COME UNO STRUMENTO CONCRETO PER LA “GIUSTA TRANSIZIONE” UN RINGRAZIAMENTO ALLE ISCRITTE ED ISCRITTI AL SINDACATO CONFEDERALE CHE CI HANNO DATO LA FORZA DI OTTENERE QUESTO IMPORTANTE RISULTATO.

È stata appena siglata dalle Segreterie Nazionali di FILCTEM FLAEI UILTEC l’ipotesi di rinnovo del Contratto di Settore Elettrico.
SALARIO
Questo il dettaglio della parte economica, al parametro medio di Settore:
225 euro di aumento sui minimi nel triennio, in quattro tranche:
60 euro dal 1/10/2022
65 euro dal 1/7/2023
65 euro dal 1/7/2024
35 euro dal 1/10/2024

15 euro per 14 mensilità sulla Produttività per gli anni 2023 e 2024:
Per un montante complessivo di 4750 Euro.
3 euro sulla Previdenza integrativa per 14 mensilità (per gli iscritti ai Fondi).

Confermato il meccanismo di verifica degli scostamenti dell’inflazione (a fine triennio le quote relative alla Produttività, potranno andare direttamente sui minimi).
Il periodo dal 1° gennaio 2022 al 30 settembre 2022 sarà coperto da una-tantum di 450 euro
Aumenta l’indennità di reperibilità di 2 euro per ogni giornata (14 euro a settimana).
Gli incrementi economici complessivi derivanti da questo rinnovo, tenendo conto anche degli incrementi dell’indennità di reperibilità e delle retribuzioni degli apprendisti, supera il 9% nel triennio.
La parte normativa comprende diversi miglioramenti significativi, senza alcun arretramento. Eccone solo alcuni.
LA GIUSTA TRANSIZIONE
Adottato nel contratto un Protocollo per la valorizzazione della Persona nell’impresa.
Cresce il diritto alla formazione per ogni lavoratore per arrivare a 40 ore nel 2024.
Rafforzati i compiti dell’organismo bilaterale della formazione che avrà il compito di definire uno strumento adeguato per la salvaguardia occupazionale, la riqualificazione e ricollocazione del personale in caso di criticità conclamate, l’orientamento, la formazione e l’inserimento delle nuove competenze necessarie alla transizione energetica.
SICUREZZA
Cambio di paradigma: la sicurezza parte dalla riduzione dei carichi di lavoro.
Aumentano i riposi fisiologici per interventi notturni multipli in reperibilità e vengono riconosciute giornate di permesso ulteriore quando si supera la frequenza di una settimana su quattro.
Viene ulteriormente migliorata la banca delle ore riducendo le soglie di straordinario e sono stabiliti precisi termini per la fruizione di ogni tipo di riposo.
GIOVANI
Aumenta la retribuzione degli apprendisti: +6% il primo anno, +5% il secondo anno, +6% il terzo anno. In aumento anche il comporto di malattia per gli apprendisti.
Le ferie inizieranno ad aumentare di un giorno a partire dal sesto anno di anzianità e non più dall’ottavo.
PARTECIPAZIONE
Si introducono le linee guida per attuare la partecipazione dei lavoratori alle scelte aziendali.
CLASSIFICAZIONE
Superata la categoria C2 come livello minimo del contratto si partirà dalla C1.
Istituite linee guida e tempi certi per la commissione sulle classificazioni che avrà il compito di predisporre entro un anno il lavoro di individuazione di tutti i profili professionali, nuovi e tradizionali implementati dalla digitalizzazione per poi affrontare il tema del nuovo sistema classificatorio vero e proprio.
PARI OPPORTUNITÀ
Migliorata ulteriormente anche la normativa sulla parità di genere e sulle misure di protezione per le donne vittime di violenza di genere.

AREA SPECIFICA
Per quanto riguarda l’Area specifica (non riguarda i lavoratori a cui si applica da sempre il Contratto elettrico) è stato definito per questo rinnovo un valore punto che tiene conto dei minimi e tre aumenti biennali di anzianità. Viene riconosciuto un importo aggiuntivo sul premio di risultato che a fine contratto potrà consolidarsi nei minimi.

Nell’area specifica vengono acquisite in modo adeguato tutte le innovazioni della parte normativa del contratto, con la sola esclusione della reperibilità. Viene confermato quindi il principio che l’Area Specifica è parte integrante del contratto elettrico e i lavoratori interessati beneficiano appieno degli effetti positivi della contrattazione elettrica di FILCTEM FLAEI UILTEC.

Entro settembre l’approvazione nelle assemblee.
Le Segreterie Nazionali
FILCTEM FLAEI UILTEC